2021-11-08 12:00:00

Si è svolto mercoledì 3 novembre l’incontro del Tavolo permanente previsto nel protocollo per la sicurezza nelle scuole firmato il 14 agosto 2021. L’incontro era stato sollecitato dalla CISL Scuola a seguito delle anticipazioni di stampa relative alla nota in corso di definizione sulla gestione delle quarantene nelle istituzioni scolastiche contenente indicazioni per l’individuazione e la gestione dei contatti di casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico.
Il dott. Jacopo Greco, Capo Dipartimento Risorse Umane e Finanziarie del Ministero, ha illustrato i contenuti della nota tecnica redatta congiuntamente con il Ministero della Salute e la collaborazione della Conferenza delle Regioni e Istituto Superiore di Sanità con l’obiettivo di omogeneizzare i comportamenti sul territorio nazionale e di favorire, per quanto possibile la didattica in presenza.
La CISL Scuola ha espresso profondo disappunto per il mancato confronto con le organizzazioni sindacali per quanto riguarda il coinvolgimento del personale e delle istituzioni scolastiche nelle procedure delineate nelle indicazioni. Nonostante gli accordi contenuti nel Protocollo sulla sicurezza nelle scuole, le organizzazioni sindacali sono state infatti convocate solo per una informativa, quando il testo era già stato formalizzato dai due Ministeri e nell’imminenza della sua diffusione.
Poiché nel documento tecnico sono fra l’altro richiamate le azioni che devono compiere i dirigenti scolastici, la CISL Scuola ha chiesto che il testo sia trasmesso alle scuole accompagnato da una nota del Ministero dell’Istruzione che definisca chiaramente i limiti del coinvolgimento dei dirigenti e circoscriva le responsabilità che ne derivano. Non può infatti essere loro richiesta alcuna azione di sanità pubblica né alcuna valutazione discrezionale nella gestione dei casi di contagio.
Il dott. Greco ha fornito rassicurazioni in tal senso, affermando che il coinvolgimento del dirigente sarà limitato alla individuazione dei contatti scolastici e, nel caso le autorità sanitarie non possano intervenire tempestivamente, alla sospensione temporanea delle attività didattica e alla trasmissione agli alunni e al personale coinvolto di indicazioni standardizzate predisposte dal Dipartimento di prevenzione.
In allegato il testo della nota tecnica.

 

Categoria: